Cos'è un bear market?
HomeArticles

Cos'è un bear market?

Principiante
1mo ago
6m

Contenuti


Introduzione

I mercati finanziari si muovono in trend. È importante comprendere le differenze tra questi trend per poter prendere decisioni d'investimento migliori. Perché? Beh, diversi trend possono portare a condizioni di mercato totalmente differenti. Se non sai qual è il trend sottostante, come puoi adattarti a condizioni variabili?

Un trend di mercato è la direzione generale in cui si muove il mercato. In un bear market, i prezzi sono generalmente in calo. I bear market possono essere un periodo difficile in cui fare trading o investire, soprattutto per i principianti. 

Gran parte dei trader di criptovalute e degli analisti tecnici concordano che Bitcoin è stato in un macro trend rialzista per tutta la sua esistenza. Nonostante ciò, si sono presentati diversi bear market spietati nelle criptovalute. Questi eventi registrano solitamente un calo di oltre l'80% del prezzo di Bitcoin, mentre le altcoin possono vedere facilmente declini di oltre il 90%. Cosa puoi fare durante questi periodi?

In questo articolo, discuteremo di cos'è un bear market, come dovresti prepararti e come potresti riuscire a trarre profitto nel suo corso.

Se vuoi scoprire prima cosa sono i bull market, leggi Cos'è un bull market?.


Cos'è un bear market?

Un bear market può essere descritto come un periodo caratterizzato da un calo dei prezzi in un mercato finanziario. I bear market possono essere estremamente rischiosi e difficili per i trader inesperti. Possono portare a gravi perdite e spaventare gli investitori, allontanandoli dai mercati finanziari. Per quale motivo? 

C'è un detto fra i trader: “Il mercato sale per le scale e scende in ascensore.” Questo significa che i movimenti rialzisti possono essere lenti e costanti, mentre i movimenti ribassisti tendono ad essere più bruschi e violenti. Perché? Quando il prezzo inizia a crollare, molti trader cercano di uscire dai mercati prima possibile. Lo fanno per stare in contanti o per bloccare i profitti delle loro posizioni long. Questo può risultare rapidamente in un effetto a catena in cui i venditori che corrono verso l'uscita portano altri venditori a chiudere le proprie posizioni, e così via. Il crollo può essere ancora più amplificato se il mercato ha un'elevata leva finanziaria. Le liquidazioni di massa avranno un effetto a cascata ancora più pronunciato, risultando in una violenta correzione.

Detto questo, anche i bull market possono avere fasi di euforia. In questi periodi, i prezzi aumentano a grande velocità, le correlazioni sono più forti del solito e la maggioranza degli asset aumenta di pari passo.

Solitamente, gli investitori sono “ribassisti” in un bear market, ovvero si aspettano che i prezzi scendano. Questo significa anche che il sentiment di mercato è generalmente abbastanza basso. Tuttavia, non vuol dire che tutti gli operatori di mercato hanno posizioni short attive, ma solo che prevedono un calo dei prezzi e potrebbero cercare di posizionarsi opportunamente se dovesse presentarsi l'occasione.


Esempi di bear market

Come abbiamo già menzionato, molti investitori credono che Bitcoin sia stato in un macro trend rialzista dal lancio delle prime attività di trading. Vuol dire che non possiamo trovare bear market all'interno di questa bull run? No. Dopo la corsa di Bitcoin verso i 20.000$ a dicembre 2017, l'asset ha visto un bear market piuttosto brutale.


Il prezzo di Bitcoin crolla dopo il bull market del 2017.

Il prezzo di Bitcoin crolla dopo il bull market del 2017.


E prima del bear market del 2018, Bitcoin ha registrato un crollo dell'86% nel 2014.


Il prezzo di Bitcoin perde l'86% dal massimo del 2013.

Il prezzo di Bitcoin perde l'86% dal massimo del 2013. 


A luglio 2020, il minimo del range segnato dal precedente bear market, intorno ai 3.000$, è stato testato di nuovo ma mai spezzato. Se questo minimo fosse stato superato, si potrebbe supporre che un bear market pluriennale in Bitcoin sia ancora in corso.


Bitcoin testa una seconda volta il range del minimo nel bear market precedente.

Bitcoin testa una seconda volta il range del minimo nel bear market precedente.


Dato che questo livello non è stato spezzato, possiamo ipotizzare che il crollo dovuto ai timori legati al COVID-19 era semplicemente un nuovo test del range. Ad ogni modo, non ci sono certezze quando si tratta di analisi tecnica, solo probabilità.

Altri casi di bear market famosi provengono dal mercato azionario. La Grande Depressione, la Crisi Finanziaria del 2008, o il crollo della borsa del 2020 in seguito alla pandemia di coronavirus sono tutti esempi notevoli. Questi eventi hanno causato gravi danni su Wall Street e hanno colpito i prezzi di azioni in tutti i settori. Gli indici di mercato come il Nasdaq 100, il Dow Jones Industrial Average (DJIA) o l'S&P 500 possono registrare forti cali di prezzo in periodi come questi.


Bear market vs. bull market – qual è la differenza?

La differenza è piuttosto evidente. In un bull market, i prezzi salgono, mentre in un bear market i prezzi scendono.

Una differenza notevole è il fatto che i bear market possono avere lunghi periodi di consolidamento, ovvero price action laterale o compresa in un range. Si tratta di periodi in cui la volatilità del mercato è molto bassa, in cui avviene poca attività di trading. Anche se lo stesso può verificarsi nei bull market, questo tipo di comportamento tende ad essere prevalente nei bear market. In fondo, il continuo calo dei prezzi per un lungo periodo di tempo non è molto attraente per gran parte degli investitori.

Un altro elemento da considerare è la possibilità di aprire una posizione short su un asset. Se non è possibile shortare un asset con margine o usando derivati, i trader possono esprimere una prospettiva ribassista sul mercato solo vendendolo per contanti o stablecoin. Questo può portare a un trend ribassista più esteso ed estenuante, con un interesse d'acquisto minimo, risultando in una price action laterale lenta e monotona.


➟ Vuoi iniziare con le criptovalute? Compra Bitcoin su Binance!


Come fare trading in un bear market

Una delle strategie più semplici a disposizione dei trader in un bear market è rimanere in contanti (o stablecoin). Se non sei a tuo agio con il calo dei prezzi, potrebbe essere meglio aspettare semplicemente che il mercato esca dal territorio di bear market. Se prevedi che un nuovo bull market possa arrivare ad un certo punto nel futuro, puoi approfittarne quando inizia. Allo stesso tempo, se usi una strategia di HODL a lungo termine con un orizzonte d'investimento di diversi anni o decenni, un bear market non è necessariamente un segnale di vendita diretto.

Quando si tratta di trading e investimenti, in genere è meglio seguire la direzione del trend di mercato. Per questo motivo un'altra strategia redditizia nei bear market potrebbe essere l'apertura di posizioni short. In questo modo, quando i prezzi di un asset scendono, i trader possono trarne profitto. Chi segue questa strategia può optare per day tradingswing tradingposition trading – l'intento principale è semplicemente fare trading seguendo la direzione del trend. Detto ciò, molti trader controtendenza cercheranno opportunità “counter-trend”, ovvero operazioni che vanno contro la direzione del trend generale. Vediamo come funzionano.

Nel caso di un bear market, si traduce nell'apertura di una posizione long su un rimbalzo. A volte questa mossa viene chiamata “bear market rally” o “dead cat bounce”. Questi movimenti di prezzo controtendenza possono essere particolarmente volatili, in quanto molti trader potrebbero cogliere al volo l'opportunità per aprire un long in occasione di un rimbalzo a breve termine. Tuttavia, finché il non viene confermata la conclusione del bear market complessivo, si presume che il trend ribassista riprenderà subito dopo il rimbalzo. 

Per questo i trader di successo incassano profitti (intorno a massimi locali) e chiudono le posizioni prima che il trend ribassista ricominci. Altrimenti, potrebbero rimanere bloccati nelle loro posizioni long mentre il bear market continua. Quindi, è importante tenere presente che questa strategia è molto rischiosa. Anche i trader più esperti possono subire perdite significative cercando di afferrare il coltello che cade


In chiusura

Abbiamo parlato di cos'è un bear market, come i trader possono proteggere sé stessi e guadagnare in questi periodi. In sintesi, la strategia più semplice è rimanere in contanti durante un bear market – e aspettare un'opportunità più sicura per negoziare. In alternativa, molti trader cercheranno opportunità per aprire posizioni short. Come sappiamo, nel trading è saggio seguire la direzione del trend di mercato.

Hai altre domande sui trend di mercato, i bear market o il trading? Scopri la nostra piattaforma Q&A, Ask Academy, dove la comunità di Binance risponderà alle tue domande.