Cos'è Venus Protocol?
Home
Articoli
Cos'è Venus Protocol?

Cos'è Venus Protocol?

Intermedio
Pubblicato Nov 10, 2022Aggiornato Jun 16, 2023
6m

TL;DR

Venus Protocol è un money market di tipo algoritmico costruito su BNB Chain. Il suo scopo è quello di consentire agli utenti di prestare e prendere in prestito criptovalute in modo decentralizzato e sicuro.

Il protocollo è permissionless, quindi chiunque può iniziare a usarlo collegando il suo crypto wallet, ad esempio MetaMask. La comunità di Venus Protocol possiede e controlla il protocollo attraverso il suo governance token nativo, XVS, che può essere messo in staking su collateraleenus Protocol Vault per ottenere delle ricompense in token.

Introduzione

La finanza decentralizzata (DeFi) ha iniziato a offrire un numero crescente di servizi tipicamente associati alla finanza tradizionale. Con Venus Protocol, gli utenti possono prestare o prendere in prestito in modo permissionless da una pool di asset, mentre i fornitori di collaterale possono beneficiare dei loro fondi passivi.

Tuttavia, invece di un operatore centralizzato che gestisce le transazioni, il protocollo automatizza il processo utilizzando tecnologie come gli smart contract.

Cos'è Venus Protocol e come funziona?

Venus Protocol è un money market algoritmico e un protocollo sintetico di stablecoin. Tradizionalmente, il money market è una parte essenziale dell'economia che si occupa delle esigenze di prestito a breve termine.

Ora, però, Venus sta portando le operazioni di prestito relative alla finanza decentralizzata (DeFi) su BNB Chain. Permette inoltre ai fornitori di collaterale di creare stablecoin sintetiche native della piattaforma (VAI) sovracollateralizzando le posizioni.

Venus Protocol è un fork di Compound e MakerDAO. Entrambi sono basati su Ethereum, il primo è un protocollo di money market e il secondo un protocollo di creazione di stablecoin. Venus integra queste funzioni in una sola, consentendo agli utenti di utilizzare lo stesso collaterale all'interno di un unico ecosistema, indipendentemente dalla funzione utilizzata.

Puoi immaginare Venus Protocol come a un ambiente di prestito permissionless. In primo luogo, consente agli utenti di BNB Chain che hanno delle criptovalute inutilizzate di fornire del collaterale alla rete. In secondo luogo, gli utenti che hanno bisogno di pi√Ļ crypto, possono chiedere un prestito impegnando le criptovalute sovra-collateralizzate. I prestatori ricevono tassi di interesse annuali composti, mentre i debitori pagano gli interessi sui rispettivi prestiti.

I tassi di interesse per i prestiti e i debiti sono stabiliti dal protocollo tramite una curva di rendimento che varia in base all'utilizzo. Questi tassi sono automatizzati in base alle richieste su un mercato specifico, come BNB o ETH. Tuttavia, il processo di governance del protocollo stabilisce anche i livelli minimi e massimi dei tassi di interesse.

La creazione di stablecoin sintetiche avviene utilizzando i vToken, provenienti dal collaterale che gli utenti forniscono su Venus Protocol. I vToken rappresentano il collaterale depositato - ad esempio, gli utenti ricevono vUSDT per aver fornito USDT, che possono successivamente riscattare per il collaterale sottostante. Gli utenti possono anche prendere in prestito fino al 50% del valore del collaterale che hanno sul protocollo sotto forma dei loro vToken per creare VAI.

Venus Protocol determina i tassi di interesse delle stablecoin in modo diverso da come fa per i tassi di interesse sui prestiti e sui mutui. I tassi di interesse per la creazione di moneta sono fissi e solo il processo di governance del protocollo può abbassarli o alzarli.

La storia di Venus Protocol

Venus Protocol è stato fondato da un team di sviluppo del progetto dell'emittente globale di carte di credito di nome Swipe, con il lancio di Venus (XVS) nel 2020. Fin dall'inizio, l'obiettivo è stato quello di colmare il divario tra la finanza tradizionale e la DeFi su BNB Chain e di fornire agli utenti un'applicazione alternativa priva dei problemi riscontrati su Ethereum.

Sebbene Swipe abbia sostenuto lo sviluppo di Venus Protocol, non sono stati previsti token XVS pre-minati per gli sviluppatori o i fondatori. Pertanto, i titolari di XVS hanno il controllo completo del protocollo e del token.

Venus Protocol ridefinisce le proprie regole in base alle preferenze della comunit√†. Ad esempio, l'aggiornamento a Venus V2 ha incluso penalit√† pi√Ļ elevate per la liquidazione di VAI. Ha anche introdotto commissioni per la creazione di VAI e per i prelievi dalla piattaforma, entrambe vengono aggiunte alla Tesoreria delle Riserve Venus. Inoltre, l'aggiornamento ha introdotto un airdrop del token nativo di nome Venus Reward (VRT) come ricompensa agli attuali titolari di XVS.

Cosa è possibile fare su Venus Protocol?

Venus Protocol consente agli utenti di prestare e prendere in prestito in modo permissionless da una pool di asset. Gli utenti possono anche creare la stablecoin (VAI) con posizioni sovra-collateralizzate e partecipare alla governance del protocollo.

Prestiti

Gli utenti possono prestare e guadagnare un rendimento mutevole sugli asset che forniscono. Venus Protocol crea pool di queste criptovalute prestate utilizzando uno smart contract e distribuisce periodicamente vToken ad esse. In questo modo, il protocollo sblocca il valore inutilizzato che è già presente su BNB Chain, ma non ha un mercato legato ai prestiti come Bitcoin e Litecoin.

Prendere in prestito

Venus Protocol utilizza un sistema di prestito iper-collateralizzato che richiede ai debitori di impegnare collaterale prima del prestito. Ad esempio, se Ethereum ha un valore collaterale del 50%, gli utenti possono prendere in prestito fino al 50% del valore dei propri ETH. Possono poi avere voce in capitolo sul rapporto di collateralizzazione attraverso il processo di governance del protocollo.

Tuttavia, secondo il white paper di Venus Protocol, il valore del collaterale si aggira in genere tra il 40% e il 75%. Gli utenti devono prestare attenzione perché se il valore del collaterale scende troppo, la loro posizione sarà liquidata. 

Creazione di Stablecoin

La creazione e il riscatto della stablecoin sintetica VAI è fissata a 1 USD, anche se il suo prezzo può comunque fluttuare in base alla domanda e all'offerta. 

Gli utenti di Venus Protocol possono creare la stablecoin utilizzando il collaterale residuo dei precedenti depositi di vToken. Inoltre, chiunque può creare stablecoin senza l'intervento di autorità centrali e utilizzare le stablecoin appena coniate per scopi come il rendimento su altri progetti DeFi.

Governance

Gli utenti possono anche influenzare il futuro di Venus Protocol. Il protocollo è completamente controllato dalla comunità attraverso il suo governance token XVS, un token BEP-20 che può essere usato per votare.

Gli utenti possono votare su una serie di questioni relative al protocollo, tra cui i miglioramenti, l'aggiunta di nuovi token al protocollo, l'adeguamento dei tassi di interesse e la prenotazione di deleghe per il programma di distribuzione. Venus Protocol prevede inoltre di realizzare un prodotto chiamato Venus Vault che consentirà agli utenti di bloccare i token di governance per migliorare la capacità anti-rischio del protocollo e distribuire le ricompense di staking.

Cosa rende unico Venus Protocol?

Venus Protocol contribuisce a portare i comuni servizi di prestito finanziario nei protocolli decentralizzati basati sulla blockchain, anche se non è il primo a farlo: esistono applicazioni DeFi basate su Ethereum con asset dal valore di miliardi di dollari bloccati al loro interno.

Tuttavia, queste applicazioni hanno i loro punti deboli, come i costi elevati, la bassa velocità della rete e la mancanza di criptovalute di altre blockchain (ad esempio, XRP e Litecoin). Venus Protocol si differenzia da molti altri protocolli di money market in quanto consente l'uso di collaterale non solo per il prestito, ma anche per la creazione di stablecoin.

Inoltre, gli utenti possono guadagnare un rendimento dai token creati, a differenza di altri protocolli che bloccano tali token in smart contract, senza trarre alcun beneficio dagli asset sottostanti. Venus Protocol elimina la necessità di prelevare i propri asset da un money market per creare delle stablecoin.

A differenza di molte altre importanti stablecoin, le stablecoin sintetiche di Venus Protocol non sono garantite da asset finanziari tradizionali o fiat, ma da un paniere di altre criptovalute. Inoltre, BNB Chain rende le transazioni veloci e a basso costo, fornendo al contempo una rete di wrapped token e liquidità.

In chiusura

Venus Protocol combina il money market e la generazione di stablecoin all'interno dello stesso protocollo, questo può portare beneficio nell'ecosistema crypto sbloccando il collaterale. Inoltre, la velocità e i bassi costi di transazione di BNB Chain aprono questi prodotti finanziari a chiunque possieda un crypto wallet. Ora, le persone in tutto il mondo possono prendere in prestito, guadagnare interessi e fornire del collaterale, oltre a creare delle stablecoin in base alle loro esigenze.

Letture consigliate