Cos'è Aave (AAVE)?
Cos'è Aave (AAVE)?
HomeArticoli

Cos'è Aave (AAVE)?

Principiante
Published Dec 18, 2020Updated Jun 1, 2021
6m

TL;DR

AAVE è il governance token nativo del protocollo Aave. I possessori della criptovaluta basata su Ethereum possono discutere e votare su proposte che influenzano la direzione del progetto.

Dato che Aave è uno dei protocolli leader della finanza decentralizzata, il token AAVE è una delle monete DeFi più grandi per market cap. Gli investitori in Ethereum possono prendere e dare in prestito le proprie criptovalute in modo decentralizzato attraverso Aave.


Introduzione

La base di qualsiasi ecosistema finanziario sono i mezzi attraverso cui gli individui possono prendere in prestito e prestare i propri asset. Prendere in prestito consente di sfruttare capitale per compiere attività, mentre concedere prestiti permette di guadagnare un rendimento regolare e sicuro grazie a capitale altrimenti inattivo.

Gli sviluppatori di criptovalute hanno riconosciuto la necessità di tali servizi, lanciando i cosiddetti mercati monetari. Aave è una delle più grandi e più riuscite di queste piattaforme.


Cos'è Aave?

Aave è un mercato monetario basato su Ethereum in cui gli utenti possono concedere e assumere prestiti in una vasta gamma di asset digitali, dalle stablecoin alle altcoin. Il protocollo di Aave è governato dai possessori di AAVE.

Sarà difficile capire cos'è il token AAVE senza comprendere il protocollo Aave sottostante, quindi iniziamo da qui.


ETHLend

Le origini di Aave risalgono al 2017. Stani Kulechov e un team di sviluppatori hanno lanciato ETHLend in una Initial Coin Offering (ICO) a novembre 2017. L'idea era di consentire agli utenti di prestare e prendere in prestito criptovalute tra di loro consentendo di pubblicare richieste e offerte di prestito.
Anche se ETHLend era un'idea innovativa, la piattaforma, insieme al suo token LEND, ha perso slancio nel corso del bear market del 2018. I principali punti deboli della piattaforma erano la mancanza di liquidità e la difficoltà nell'abbinare le richieste e le offerte di prestito.

Quindi, durante il bear market del 2018 e 2019, il team di ETHLend ha rielaborato il suo prodotto, rilasciando Aave all'inizio del 2020.

In un podcast, Kulechov ha spiegato che il bear market è stata una delle cose migliori che potessero accadere a ETHLend. Questo periodo ha fornito al team l'opportunità di rinnovare il concetto dei prestiti crypto decentralizzati, creando ciò che oggi conosciamo come Aave.


Come funziona Aave?

Il concetto del nuovo Aave è simile a quello di ETHLend. Entrambi consentono a utenti di Ethereum di ottenere prestiti in criptovaluta o guadagnare concedendo in prestito i propri fondi. Tuttavia, sono profondamente diversi dal punto di vista tecnico.

Aave è un mercato monetario algoritmico, quindi i prestiti si ottengono da una pool invece di essere abbinati individualmente a un creditore.

Il tasso d'interesse applicato dipende dal "tasso di utilizzo" degli asset in una pool. Se quasi tutti gli asset in una pool vengono usati, il tasso d'interesse sarà alto per convincere i fornitori di liquidità a depositare più capitale. Se vengono usati pochi asset in una pool, il tasso d'interesse applicato è basso per incentivare i prestiti.

Inoltre, Aave consente agli utenti di contrarre prestiti in una criptovaluta diversa da quella che hanno depositato. Per esempio, un utente può depositare Ethereum (ETH) e prelevare stablecoin da depositare in Yearn.finance (YFI) per guadagnare un rendimento regolare.
Come ETHLend, tutti i prestiti sono extra-collateralizzati. Ciò significa che se un utente vuole contrarre un prestito di 100$ in criptovaluta attraverso Aave, deve depositare una somma superiore a questa cifra.
A causa della volatilità delle criptovalute, Aave integra un processo di liquidazione. Se il collaterale che fornisci scende al di sotto del rapporto di collateralizzazione specificato dal protocollo, il tuo collaterale potrebbe essere liquidato. Inoltre, in caso di liquidazione viene applicata una commissione. Assicurati di comprendere i rischi associati al deposito di fondi in Aave prima di stanziare collaterale.


Altre funzioni chiave

Aave sta ampliando la sua portata ben oltre i mercati monetari. La piattaforma ha guadagnato popolarità come un posto dove gli utenti della DeFi possono ottenere flash loan.

Spesso, le pool dei mercati monetari di Aave presentano molta più liquidità rispetto ai prestiti richiesti dai debitori. Questa liquidità inutilizzata può essere usata per i flash loan, ovvero prestiti senza collaterale che esistono solo nell'arco di un blocco Ethereum.

Sostanzialmente, un flash loan consente a un utente di prendere in prestito una grande quantità di criptovaluta senza stanziare collaterale, e restituire il prestito all'interno della stessa transazione (a patto che paghino la commissione di interesse one-block).

Questo consente a chi possiede grandi quantità di capitale di eseguire operazioni di arbitraggio e sfruttare altre opportunità, il tutto in una singola transazione blockchain. Per esempio, se vedi che Ether ha un prezzo di 500 USDC su Uniswap e 505 USDC su un altro exchange decentralizzato, puoi provare a trarre vantaggio dalla differenza di prezzo prendendo in prestito una grande somma di USDC e effettuando operazioni rapide.
Oltre ai flash loan e ad altre funzioni, Aave sta anche lavorando a un videogioco basato su token non fungibili (NFT) chiamato Aavegotchi.


Il token AAVE

Quando ETHLend è diventato Aave, il token LEND è rimasto. Questo rappresentava un problema, in quanto LEND non aveva il codice necessario per funzionare nel modo in cui il team desiderava. Nello specifico, i possessori di LEND non potevano controllare la direzione del protocollo Aave.

Questo problema si è fatto sempre più rilevante man mano che Aave attirava sempre più liquidità e i suoi utenti non potevano promuovere cambiamenti del protocollo. Quindi, è stata proposta una transizione di LEND a una nuova moneta chiamata AAVE, con un rapporto di 100 LEND per 1 AAVE.

AAVE, come nuovo token ERC-20 basato su Ethereum, ha portato con sé una serie di nuovi casi d'uso.

Per prima cosa, i possessori di AAVE agiscono come rete di protezione per il protocollo. Il rilascio di AAVE introduce un nuovo concetto chiamato "Safety Module," che protegge il sistema da una carenza di capitale. Questo significa che se non c'è abbastanza capitale nel protocollo per coprire i fondi dei creditori, i token AAVE nel Safety Module saranno venduti per gli asset necessari a coprire il deficit.

Solo gli AAVE depositati nel modulo verranno liquidati per il deficit. I depositi nel modulo sono incentivati con un rendimento regolare pagato in AAVE.

Il secondo caso d'uso principale di AAVE è legato alla governance del protocollo Aave. I possessori della criptovaluta possono discutere e votare su Aave Improvement Proposal, che possono essere implementate se accettate da un numero minimo di token AAVE. Queste proposte possono includere modifiche ai parametri del mercato monetario di Aave, oltre alla gestione dei fondi nella riserva dell'ecosistema. Come per molti altri governance token, un AAVE corrisponde a un voto. 

AAVE decentralizza ulteriormente l'applicazione DeFi e aggiunge un importante supporto all'ecosistema per mitigare gli eventi black swan.



Le sfide per Aave

Una sfida affrontata da Aave è il fatto che tutti i prestiti sono extra-collateralizzati. A differenza del sistema finanziario tradizionale, non esiste un sistema o una procedura per il punteggio di credito che consente di determinare sistematicamente se il debitore sarà in grado di rimborsare il prestito con interesse.

Questo significa che, a differenza dei prestiti tradizionali offerti dalle banche, che potrebbero richiedere una collateralizzazione formale minima, gli utenti di Aave devono bloccare criptovalute per un valore superiore a quello del prestito richiesto.

Questa limitazione implica che Aave è un sistema inefficiente dal punto di vista del capitale. Aave richiede agli utenti di impegnare grandi quantità di capitale per ottenere prestiti, rendendo l'utilizzo difficile per i piccoli utenti. Anche se questa misura ha l'obiettivo di proteggere i creditori, il sistema limita naturalmente l'entità del debito aggregato di Aave.


In chiusura

I mercati monetari decentralizzati come Aave o Compound aprono la strada a un sistema finanziario più aperto e accessibile. Aave è un progetto DeFi interessante che consente agli utenti crypto di accedere a fondi e servizi in modo trasparente. 

Anche il token AAVE è uno sviluppo promettente. Consente ai suoi possessori di influenzare i cambiamenti del protocollo Aave. Inoltre, protegge il protocollo da eventi black swan.

Hai altri dubbi sulla blockchain e sui protocolli DeFi? Scopri la nostra piattaforma Q&A, Ask Academy, dove la comunità di Binance risponderà alle tue domande.