Wallet Custodial vs. Non Custodial: qual è la differenza?
Indice dei contenuti
Introduzione
Come funzionano i crypto wallet
Che cos'è un wallet custodial?
Che cos'è un wallet non custodial?
Custodial vs non custodial
Pro e contro dei wallet custodial
Pro e contro dei wallet non custodial
Che tipo di wallet devo usare per le mie criptovalute?
In chiusura
Wallet Custodial vs. Non Custodial: qual è la differenza?
HomeArticoli
Wallet Custodial vs. Non Custodial: qual è la differenza?

Wallet Custodial vs. Non Custodial: qual è la differenza?

Principiante
Pubblicato Mar 23, 2022Aggiornato Apr 29, 2022
7m

TL;DR

Ti sei mai chiesto come e dove sono custodite le tue crypto? Esistono molti tipi di wallet che i possessori di token possono utilizzare per conservare le crypto. In genere possono essere suddivisi in due macro categorie: wallet custodial e non custodial. 

Un wallet custodial, come Binance Custody, è un servizio che possiede la chiave privata del tuo wallet e mantiene la custodia dei tuoi asset. Anche il tuo account Binance è un wallet custodial. Al contrario, se utilizzi un wallet non custodial, hai il pieno controllo sui tuoi asset. MetaMask e Binance Chain Wallet sono esempi di wallet non custodial.

Sia i wallet custodial che non custodial hanno i loro pro e contro. Esploriamo le loro differenze per imparare quando usare un tipo o l'altro.

 

Introduzione

Se hai mai usato Bitcoin o altre criptovalute, sai bene che avere un wallet digitale è essenziale. Ne avrai bisogno se vuoi effettuare transazioni, fare trading su exchange crypto o utilizzare applicazioni blockchain. Pertanto, è importante comprendere come funzionano i crypto wallet e la differenza principale tra i provider di wallet non custodial e custodial.


Come funzionano i crypto wallet

Un crypto wallet è uno strumento che ti consente di interagire con una rete blockchain. Tra le altre cose, puoi usarlo per inviare e ricevere criptovalute o accedere ad applicazioni decentralizzate (DApp).

Tecnicamente, tali wallet non conservano effettivamente i tuoi asset digitali. In realtà generano le informazioni necessarie affinché tu possa usare le criptovalute. Tuttavia, la maggior parte degli utenti utilizza il verbo al fine di semplificare il concetto per i principianti, quindi useremo il termine nel corso di questo articolo.

Tra le altre cose, un wallet è composto da due componenti principali: una chiave pubblica e una chiave privata.

Se qualcuno vuole inviarti delle crypto, può effettuare una transazione verso uno dei tuoi indirizzi, generati dalla chiave pubblica del tuo wallet. Gli indirizzi del wallet e la chiave pubblica possono essere condivisi con altri (da qui il termine pubblico). 

La tua chiave privata, che dovresti gestire esattamente come una password, firma le transazioni e fornisce l'accesso ai tuoi fondi. Finché manterrai la tua chiave privata al sicuro, sarai in grado di accedere alle tue crypto da qualsiasi dispositivo.

Anche se le criptovalute sono digitali, i wallet che contengono le chiavi private e pubbliche possono essere disponibili in varie forme: le chiavi possono essere stampate su un pezzo di carta, accessibili tramite software (desktop wallet) o archiviate offline tramite hardware wallet.

Alcuni wallet possono essere utilizzati anche per conservare e trasferire degli NFT, questi sono dei token non fungibili emessi su una blockchain.

Ma indipendentemente dal tipo di wallet, avrai sempre un crypto wallet custodial o non custodial.

 

Che cos'è un wallet custodial?

Come suggerisce il nome, un crypto wallet custodial è quello in cui i tuoi asset sono detenuti in custodia da parte di qualcuno per tuo conto. Ciò significa che una terza parte conserverà e gestirà le tue chiavi private per tuo conto. In altre parole, non avrai il pieno controllo sui tuoi fondi, né la possibilità di firmare le transazioni. Tuttavia, l'utilizzo di un wallet custodial non è necessariamente una cosa negativa.

Agli inizi di Bitcoin, tutti gli utenti dovevano creare e gestire i propri wallet e le chiavi private. Anche se "essere la tua banca" comporta molti vantaggi, può essere poco pratico e addirittura rischioso per gli utenti meno esperti. Se le tue chiavi private vengono compromesse o perse, perderai definitivamente l'accesso ai tuoi asset. I report di analisi blockchain suggeriscono che oltre 3 milioni di BTC potrebbero essere stati persi per sempre.

Ci sono stati anche casi in cui, una somma in criptovaluta ereditata è diventata irrecuperabile perché solo il proprietario originario di tali asset possedeva le chiavi private . Puoi prevenire tali incidenti, condividendo l'accesso dei tuoi asset con un custodian. 

Anche se ti capita di dimenticare la password dell'exchange, dovresti comunque essere in grado di accedere al tuo account e ai tuoi asset contattando l'assistenza clienti. Tuttavia, se utilizzi un wallet non custodial, sei responsabile della sicurezza dei tuoi asset.

In molti casi, quindi, è opportuno affidarsi a un servizio di custodia. Questo però significa anche che stai affidando le tue chiavi private a terzi. Ecco perché è importante scegliere un exchange o un fornitore di servizi affidabile.

Alcune informazioni a cui prestare attenzione quando si esplorano i provider di servizi di custodia potrebbero essere, se sono regolamentati, quali tipi di servizi offrono, come vengono archiviate le chiavi private e se esiste una copertura assicurativa.

Ad esempio, Binance Custody, che è regolamentato e conforme, offre un'assicurazione standard per gli account Binance aziendali. Offre anche una copertura assicurativa contro crimini e altri requisiti assicurativi su misura, disponibili a richiesta. Binance Custody utilizza anche wallet multi-firma (multisig), un protocollo che rimuove i rischi centralizzati richiedendo a più parti di approvare le transazioni prima che possano essere eseguite.

 

Che cos'è un wallet non custodial?

Un wallet non custodial è un wallet in cui solo il titolare possiede e controlla le chiavi private. Per gli utenti che desiderano pieno controllo sui propri fondi, i wallet non custodial sono l'opzione migliore. Visto che non ci sono intermediari, puoi fare trading di criptovalute direttamente dal tuo wallet. È una buona opzione per i trader e gli investitori esperti, che sanno come gestire e proteggere le loro chiavi private e la loro seed phrase.

Avrai bisogno di un wallet non custodial quando interagisci con un exchange decentralizzato (DEX) o un'applicazione decentralizzata (DApp). Uniswap, SushiSwap, PancakeSwap e QuickSWA sono esempi popolari di exchange decentralizzati che richiedono un wallet non custodial.
Trust WalletMetaMask sono ottimi esempi di provider di servizi per wallet non custodial. Ma ricorda che con questi wallet sei il solo responsabile della sicurezza della tua seed phrase e delle tue chiavi private.

 

Custodial vs non custodial


Servizio custodial

Servizio non custodial

Chiave privata

Proprietà di terze parti

Proprietà del possessore del wallet

Accessibilità

Account registrati

Accessibile a chiunque

Costi di transazione

Tipicamente più alti

Tipicamente più bassi

Sicurezza

Tipicamente più bassi

Tipicamente più alti

Supporto

Tipicamente più alti

Tipicamente più bassi

Requisiti KYC

No

 

Pro e contro dei wallet custodial

Come discusso, il principale contro dei wallet custodial è che devi affidare i tuoi fondi e le chiavi private a una terza parte. Nella maggior parte dei casi, questi provider di servizi richiedono anche la verifica dell'identità (KYC). Il vantaggio, tuttavia, è la tranquillità e la convenienza. Non dovrai preoccuparti se perdi la tua chiave privata e puoi contattare l'assistenza clienti in caso di problemi.

Quando si utilizzano i servizi di custodial, assicurarti di scegliere una società affidabile e che offra un'elevata sicurezza e copertura assicurativa. Cerca dei provider custodial che siano regolamentati e conformi.

Alcuni custodial hanno bisogno di altri requisiti per i quali potresti non essere idoneo. Ad esempio, Binance Custody è un fornitore di servizi di custodia che al momento supporta solo gli utenti aziendali. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Binance Custody FAQ.

 

Pro e contro dei wallet non custodial

Senza una terza parte, i wallet non custodial offrono il pieno controllo sulle tue chiavi e sui tuoi fondi. In altre parole, i tuoi asset sono davvero tuoi e tu puoi essere la tua banca. Inoltre, le transazioni non custodial tendono ad essere più veloci in quanto non è necessario attendere l'approvazione del prelievo . Infine, non essendoci un custodial, non sono previste ulteriori commissioni di custodia, che potrebbero essere costose a seconda del fornitore di servizi scelto.

Come abbiamo visto, uno svantaggio nell'utilizzo dei wallet non custodial riguarda l'accessibilità e la facilità d'uso. Di solito sono meno facili da usare, sopratutto per chi è alle prime armi. Vista l'evoluzione dei provider non custodial, questo problema potrebbe risolversi in futuro.

Naturalmente, ti assumi la responsabilità delle tue chiavi e devi prendere delle precauzioni per gestirle al meglio. Ciò significa che invece di fidarti di una terza parte che si prenda cura dei tuoi fondi, devi fidarti solo di te stesso.

Per proteggere le tue crypto e proteggere te stesso dagli attacchi hacker, dovresti prendere in considerazione le seguenti misure di sicurezza: 
  • Usare una password complessa.

  • Abilitare l'autenticazione a due fattori (2FA) come ulteriore livello di protezione. 

  • Rimanere vigili riguardo le truffe e gli attacchi di phishing.
  • Fare attenzione quando si fa clic su dei collegamenti e si scarica un nuovo software.

 

Che tipo di wallet devo usare per le mie criptovalute?

Entrambi i tipi di wallet sono utili per custodire i tuoi asset crypto, inclusi gli NFT. La maggior parte dei trader e degli investitori utilizza entrambe le opzioni in base alla situazione. Tuttavia, dovresti assicurarti che il wallet che utilizzi, supporti il tipo di criptovaluta che desideri custodire. Non possono essere conservate tutte allo stesso modo.

Esistono diverse reti blockchain che gestiscono vari tipi di criptovalute. Possiamo classificare queste tipologie, in base allo standard dei token, ma tieni presente che potremmo avere gli stessi token in esecuzione su più blockchain in base a standard differenti. Ad esempio, puoi trovare BNB come BEP-20 sulla BNB Smart Chain, ma anche come token BEP-2 sulla BNB Beacon Chain.

 Ecco alcuni degli standard più comuni per i token:

  • BNB Smart Chain: BEP-20, BEP-721, BEP-1155

  • BNB Beacon Chain: BEP-2

  • Ethereum: ERC-20, ERC-721, ERC-1155

  • Solana: SPL

MetaMask, Trust Wallet e MathWallet sono wallet non custodial che accettano gli asset crypto più comuni e popolari. Se non sei sicuro di quali token supporti il tuo wallet, consulta le FAQ o la documentazione ufficiale per ulteriori informazioni.

A volte, i wallet che vengono aggiornati costantemente per soddisfare le esigenze dei propri utenti, potrebbero supportare più token man mano che passa il tempo. Ad esempio, attualmente Binance Custody supporta BTC, ETH, BCH, LTC, BUSD, BNB, CAKE e molti altri token ERC-20. Binance Custody includerà gradualmente sempre più tipologie di token, codì da supportare la domanda degli utenti.


In chiusura

Wallet custodial o non custodial? La maggior parte degli utenti crypto li utilizza entrambi, ma tutto dipende dalle tue esigenze. Se ti piace avere il pieno controllo dei tuoi asset o semplicemente desideri utilizzare la tecnologia blockchain per interagire con le applicazioni DeFi, dovresti scegliere un wallet non custodial. Comunque, se stai cercando un provider di servizi in grado di soddisfare le tue esigenze per fare trading o investire, rivolgiti a fornitori di wallet custodial affidabili. 

Tieni presente che, indipendentemente dal fatto che tu stia utilizzando un wallet custodial o non custodial, dovresti sempre stare attento e adottare le migliori pratiche per migliorare la sicurezza dei tuoi fondi.