Una guida ai diversi tipi di ordine
Una guida ai diversi tipi di ordine
HomeArticoli

Una guida ai diversi tipi di ordine

Principiante
1mo ago
6m

TL;DR

Quando fai trading di azioni o criptovalute, interagisci con il mercato effettuando degli ordini:

  • Un ordine a mercato è un'istruzione per acquistare o vendere immediatamente (al prezzo attuale del mercato).
  • Un ordine limite è un'istruzione per attendere fino a quando il prezzo raggiunge un determinato livello (un limite) prima di essere eseguito.

Questi, in poche parole, sono gli ordini. Naturalmente, ognuna di queste categorie ha diverse varianti che portano ad azioni differenti, a seconda di come vuoi impostare una determinata operazione. Curioso? Continua a leggere.


Introduzione

Ti sei iscritto a un exchange e ora ti stai domandando a cosa servono tutte quelle diverse funzioni per inserire un ordine? Forse hai rivisto da poco Wall Street e stai cercando di capire meglio come funzionano i mercati azionari?
Nel seguente articolo, analizzeremo i diversi tipi di ordine, ovvero le istruzioni che imposti su un exchange per acquistare e vendere asset. Come vedremo a breve, ci sono due tipologie principali: ordini limite e ordini a mercato. Tuttavia, questi sono solo dei nomi utilizzati per descrivere un insieme di comandi. 

Approfondiamo.


Ordine a mercato vs ordine limite

Gli ordini a mercato sono ordini che ci si aspetta di eseguire immediatamente. Essenzialmente, dicono: "al prezzo corrente, esegui x". Immagina di essere su Binance, di voler acquistare 3 BTC, e che in questo momento Bitcoin è scambiato a 15000€. Sei soddisfatto di pagare 45000€ per le tre monete e non vuoi aspettare che il prezzo scenda, così posizioni un  ordine di acquisto a mercato.
Ti stai chiedendo, chi vende queste monete? Abbiamo bisogno di guardare l'order book per capirlo. Questo è il luogo in cui l'exchange mantiene una grande lista di ordini limite, ovvero ordini che non vengono eseguiti immediatamente. Questi potrebbero dire qualcosa come: "al prezzo y, esegui x".

Ai fini di questo esempio, un altro utente potrebbe aver inserito un ordine in precedenza dicendo all'exchange di vendere 3 BTC quando il prezzo fosse stato di 15000€. Quindi, quando inserisci il tuo ordine a mercato, l'exchange lo abbina ad un ordine limite presente nell'order book.

In realtà, non hai creato un ordine, ma ne hai eseguito uno esistente, rimuovendolo dall'order book. Questo fa di te un taker perché hai attinto a una parte della liquidità dell'exchange, rimuovendola. L'altro utente, è detto maker perché ha aggiunto liquidità all'exchange. In genere, hai commissioni più basse come maker, perché stai fornendo un vantaggio all'exchange.
Il rapporto tra questi due player è descritto in modo più dettagliato in Cosa sono i maker e i taker?. Dai un'occhiata se vuoi capire meglio come funzionano gli exchange.


Cosa c'è da sapere sugli ordini a mercato

Le tipologie base di ordini a mercato sono quelle di acquisto e vendita. Attraverso queste tipologie di ordine indichi all'exchange di effettuare una transazione al miglior prezzo disponibile. Tieni presente che il miglior prezzo disponibile non è sempre il valore corrente visualizzato – questo dipende dall'order book, quindi potresti finire per eseguire il tuo scambio a un tasso leggermente diverso.

Gli ordini a mercato sono utili per effettuare transazioni istantanee (o quasi). Questo è praticamente il loro scopo. A causa delle commissioni legate allo slippage (scostamento di prezzo) e all'exchange, lo scambio sarebbe stato più economico se eseguito con un ordine limite.



Tipologie comuni di ordini

Gli ordini più semplici sono quelli di acquisto o vendita a mercato e quelli limite sempre ad acquisto o vendita. Se ti concentri esclusivamente su questi, avrai un'esperienza di trading un po' limitata. Infatti, puoi integrarli con altre funzionalità per sfruttare al meglio le condizioni di mercato, sia in una finestra temporale a breve che a lungo termine.


Ordine stop-loss

Un ordine stop-loss è un tipo di ordine a mercato che comporta l'impostazione di un'istruzione off-book per vendere a un prezzo specifico. Come intuibile dal nome, è progettato per proteggerti da eventuali perdite significative. A prima vista, potrebbe sembrare un ordine limite, dal momento che si imposta un prezzo al quale vendere invece di essere eseguito a prezzo di mercato. Tuttavia, l'ordine non viene aggiunto all'order book. La piattaforma di trading lo converte in un ordine a mercato solo quando viene raggiunto il prezzo di attivazione (trigger price).


Ordine stop-limit

Un ordine stop-limit è un altro ottimo strumento per limitare le perdite che si possono verificare durante un trade. Questo è un po' come un ordine stop-loss, descritto poco fa, ma incorpora un'altra caratteristica. Se BTC è scambiato a 10000€ e hai impostato un ordine di vendita stop-loss a 9990€, ti assicuri di vendere quando il prezzo scenderà di 10€.

Tuttavia, potresti non ottenere il prezzo esatto che volevi. Un ordine stop-limit combina il meglio di entrambe le tipologie. Prendendo il nostro esempio di sopra con BTC scambiato a 10000€, si specificano due parametri: un prezzo di stop e un prezzo limite. Il tuo prezzo di stop potrebbe essere per esempio 9985€. Questo indica all'exchange di impostare un ordine limite con il prezzo limite da te specificato – ad esempio, 9990€. 

Se il prezzo ritorna a quel livello, allora venderai a 9990€ o più. Comunque tieni presente che l'ordine viene eseguito solo dopo che il prezzo di stop è stato raggiunto. Corri ancora il rischio che il prezzo non si riprenda, in questo caso non si ha una protezione se il prezzo continua a scendere sotto i 9985€.


Ordine Cancella Ordine (OCO)

Un "un ordine cancella ordine" (OCO) è uno strumento sofisticato che ti consente di combinare due ordini condizionali. Non appena uno dei due viene attivato, l'altro viene annullato. Se prendiamo l'esempio di BTC a 10000€, è possibile utilizzare un ordine OCO per acquistare Bitcoin quando il prezzo scende a 9900€ o per vendere quando il prezzo sale a 11000€. Uno dei due verrà eseguito per primo, di conseguenza il secondo verrà automaticamente annullato.


Cos'è il time in force?

Un altro concetto importante da capire quando si parla di ordini è il time in force. Questo è un parametro che specifichi quando apri un trade, specificando le condizioni per la sua scadenza.


Good-Til-Canceled (GTC)

Good-Til-Canceled (GTC) è un'istruzione che stabilisce che un trade deve essere tenuto aperto fino a quando non viene eseguito o annullato manualmente. Generalmente le piattaforme di trading di criptovalute utilizzano questa, come opzione predefinita. 

Nei mercati azionari, un'alternativa comune, consiste nel chiudere l'ordine a fine giornata di trading. Poiché il mercato crypto opera 24 ore su 24, l'opzione GTC è la più diffusa.


Immediate-or-Cancel (IOC)

Gli ordini IOC (Immediate-or-Cancel) stabiliscono che qualsiasi parte di un ordine che non venga immediatamente eseguito deve essere annullato. Immaginiamo che tu inserisca un ordine per acquistare 10 BTC a 10000€, ma puoi ottenere solo 5 BTC a quel prezzo di esecuzione. In questo caso, acquisteresti quei 5 BTC, e il resto dell'ordine verrebbe cancellato.


Fill-or-Kill (FOK)

Gli ordini Fill-or-Kill (FOK) vengono eseguiti immediatamente o in caso contrario vengono annullati (cancellati). Se hai inserito un ordine (FOK) con l'intento di acquistare 10 BTC al prezzo di 10000€, in questo caso l'ordine non verrà eseguito parzialmente. Se l'intero ordine di 10 BTC non è immediatamente disponibile a quel prezzo, verrà annullato.


In chiusura

Padroneggiare i diversi tipi di ordini è vitale quando fai trading. Sia che tu voglia utilizzare uno stop order per limitare le potenziali perdite o un ordine OCO per pianificare diversi scenari in contemporanea, è essenziale essere consapevoli degli strumenti di trading a tua disposizione. 

Vuoi saperne di più sui tipi di ordine? Visita la nostra piattaforma Q&A, Ask Academy, dove la community di Binance risponderà alle tue domande.