Come fare mining di Bitcoin
Indice
Introduzione
Che cos'è il mining di bitcoin?
Quanto guadagna un miner di Bitcoin
Come iniziare a fare mining di Bitcoin
Quale attrezzatura dovrei usare per fare mining?
Mining pool
Come unirsi a una mining pool?
Cloud mining
In chiusura
Come fare mining di Bitcoin
HomeArticoli
Come fare mining di Bitcoin

Come fare mining di Bitcoin

Intermedio
Published May 17, 2021Updated Aug 30, 2021
6m


TL;DR

Il mining è il processo attraverso il quale le transazioni Bitcoin vengono verificate e aggiunte alla blockchain. L'obiettivo dei miner è trovare una soluzione valida a problemi matematici complessi. I miner che riescono a risolvere questi puzzle matematici vengono premiati con nuovi bitcoin e commissioni delle transazioni. 

Nei primi anni, gli utenti Bitcoin potevano partecipare al mining utilizzando i loro computer personali. Al giorno d'oggi, il mining redditizio richiede l'uso di dispositivi altamente specializzati detti mining rig. Poiché il mining individuale è molto difficile, molti miner scelgono di unirsi in una mining pool per aumentare le proprie possibilità di ottenere una ricompensa per blocco (block reward), che viene poi condivisa proporzionalmente tra i membri della pool.


Introduzione

Il mining di bitcoin assicura che la blockchain rimanga aggiornata sulle transazioni legittime. Alla nascita del concetto di blockchain, il mining era una soluzione unica per creare consenso in un ambiente trustless. In questo senso, il mining è fondamentale per il modello di sicurezza su cui si basa Bitcoin.

L'idea di minare e ricevere BTC in cambio è un affare attraente. Da una parte i giorni del mining con la CPU del proprio pc sono passati, ma comunque essere coinvolti nel mining non richiede sempre il possesso di un dispositivo fisico. Ma prima di poter decidere se il mining è quello che fa per te, vediamo brevemente come funziona questo processo su Bitcoin.


Che cos'è il mining di bitcoin?

Quando un utente crea una nuova transazione Bitcoin, deve attendere che altri utenti di rete (i nodi) verifichino e confermino la validità della transazione. I miner sono responsabili della raccolta di nuove transazioni in sospeso e del loro raggruppamento in un blocco candidato (ovvero un nuovo blocco ancora da convalidare).

L'obiettivo di un miner è trovare un block hash valido per il suo blocco candidato. Un block hash è una stringa di numeri e lettere che funziona come un ID univoco per ogni blocco. Ecco un esempio di block hash:

0000000000000000000b39e10cb246407aa676b43bdc6229a1536bd1d1643679


Per creare un nuovo block hash, il miner deve raccogliere il block hash del blocco precedente, i dati del blocco candidato, un nonce e sottoporre il tutto attraverso una funzione di hash.

Tuttavia, il miner deve trovare un nonce che, combinato con tutti i dati, generi un hash di blocco che inizia con una determinata quantità di zero. La quantità di zeri cambia in base alla difficoltà di mining. Un hash di blocco valido dimostra che il miner ha fatto il lavoro necessario per convalidare il proprio blocco candidato (da qui il nome Proof of Work).
Dopo aver raccolto le transazioni in sospeso e creato il proprio blocco candidato, il nonce è l'unica cosa che un miner può cambiare, ed è proprio ciò che fanno i mining rig. Attraverso un intenso processo costituito da vari tentativi ed errori, le macchine che fanno mining provano in continuazione a cambiare il nonce e a fare hashing dei dati fino a quando non trovano una soluzione per quel blocco (cioè un hash che inizia con una certa quantità di zeri).

Non appena un miner trova un hash valido, può convalidare il blocco candidato e ricevere la ricompensa in bitcoin. Questo è anche il momento in cui le transazioni incluse in quel blocco passano da in sospeso a confermate.


Quanto guadagna un miner di Bitcoin

Ogni nuovo blocco fornisce al rispettivo miner una ricompensa del blocco, che consiste in una quantità di bitcoin appena generati (block subsidy) più delle commissioni di transazione. Poiché la ricompensa per blocco è quasi interamente costituita dal block subsidy, la maggior parte delle persone si riferisce a quest'ultima come alla ricompensa del blocco (senza tenere conto delle commissioni).
Il block subsidy era di 50 BTC nel 2009 e viene dimezzato ogni 210.000 blocchi (circa ogni quattro anni). Questi eventi di dimezzamento detti halving hanno ridotto le ricompense di mining a 25 BTC nel 2012, poi a 12,5 BTC nel 2016 e infine a 6,25 BTC nel 2020. Si prevede che il prossimo halving si verificherà nel 2024. A maggio 2021, la ricompensa del blocco distribuiva ai miner circa 300.000$ per blocco.
Tuttavia, ci sono molti fattori da considerare quando si valutano le attrezzature per fare mining e la relativa redditività. Un parametro importante è la velocità alla quale un mining rig può produrre dei random nonce e testarli. Questa cifra è conosciuta come hash rate ed è di vitale importanza per il successo di un miner di Bitcoin. Maggiore è il tuo hash rate, più velocemente sarai in grado di testare questi input casuali.

Un'altra metrica importante è il consumo energetico di un mining rig. Se si spendono più soldi in elettricità rispetto al valore guadagnato dal mining, la redditività scompare.


Come iniziare a fare mining di Bitcoin

Dal momento che Bitcoin è decentralizzato e open-source, chiunque può partecipare al mining. In passato, potevi usare il tuo computer personale per minare nuovi blocchi. Ma man mano che la difficoltà di mining è aumentata, è stato necessario adottare macchine più performanti (maggiori informazioni qui sotto).

Teoricamente, potresti provare ancora a minare bitcoin con il tuo personal computer, ma le possibilità di trovare un hash valido sono praticamente zero. L'esecuzione della funzione di hash è relativamente veloce, ma il calcolo dell'enorme quantità di input casuali per il nonce richiede molto più tempo. Ecco perché, al giorno d'oggi, hai bisogno di hardware specializzato ancora prima di provare a diventare un miner e avere dei buoni profitti.


Quale attrezzatura dovrei usare per fare mining?

In generale, puoi provare a fare mining di criptovalute utilizzando una CPU, GPU, dei FPGA o gli ASIC (esamineremo il tutto tra un attimo). Alcune altcoin possono ancora essere minate con le schede GPU. Le FPGA potrebbero essere un'opzione a seconda dell'algoritmo di mining, della difficoltà e dei costi dell'elettricità. Ma quando si tratta di Bitcoin, gli ASIC mining rig sono le macchine più efficienti.


CPU (unità centrale di elaborazione)

Le CPU funzionano come un chip molto versatile che è responsabile della distribuzione delle istruzioni in diverse parti di un computer. Le CPU, ormai, non sono più efficienti per il mining di criptovalute.


GPU (unità di elaborazione grafica)

Le GPU possono soddisfare scopi diversi, ma fondamentalmente vengo utilizzate per elaborazioni grafiche e trasmettere quest'ultime su uno schermo. Sono in grado di dividere task complessi in diversi task più piccoli così da aumentarne le prestazioni. Alcune altcoin possono essere minate con le GPU, ma l'efficienza dipende dall'algoritmo di mining e dalla difficoltà.


FPGA (field-programmable gate array)

I circuiti FPGA possono essere programmati e poi riprogrammati per soddisfare diverse funzioni e applicazioni. Sono personalizzabili e più convenienti rispetto agli ASIC, ma sono meno efficienti per il mining di bitcoin.


ASIC (application-specific integrated circuit)

ASIC indica un circuito integrato specifico per determinate applicazioni, il che significa che questi computer sono progettati per un unico scopo. Gli ASIC mining rig sono interamente dedicati al mining di criptovalute. Gli ASIC sono meno personalizzabili e più costosi dei FPGA, ma i loro hash rate e i livelli di consumo energetico li rendono l'opzione più efficiente per il mining di Bitcoin. 


Mining pool

Le possibilità di minare un blocco da soli sono estremamente basse. Unirsi in una mining pool ti permette, invece, di combinare la tua potenza di calcolo con altri miner. Quando una pool mina con successo un blocco, ogni miner riceve una quota dei bitcoin minati. Le ricompense della pool sono proporzionali alla potenza di mining che hai fornito.


Come unirsi a una mining pool?

Quando entri in un pool utilizzando il tuo hardware, dovrai configurare un software che ti permette di collaborare con altri miner. In genere, questo processo comporta la registrazione di un account e la connessione a un mining pool server.

Se hai a disposizione un mining rig, Binance Pool è un buon punto di partenza per iniziare a minare BTC e altre monete basate sull' algoritmo SHA-256. Il tuo mining rig passerà automaticamente da BTC, BCH e BSV per massimizzare i tuoi rendimenti, che vengono pagati in BTC.

Puoi avere un'idea del profitto che potresti ottenere sulla pagina di Binance Pool. I guadagni in BTC vengono pagati quotidianamente nel tuo wallet Bitcoin.


Cloud mining

Se vuoi evitare i passaggi più tecnici, è anche possibile prendere parte a una cloud-mining farm, lasciando l'hardware e il software a carico dei proprietari della farm. In generale, il cloud mining consiste nel pagare qualcun altro per fare mining per proprio conto. Il proprietario della farm condividerà i profitti con te. Tuttavia, questa opzione è molto rischiosa in quanto non vi è alcuna garanzia che si otterrà un ritorno dal proprio investimento. Molti servizi di cloud mining si sono rivelati truffe, quindi fai attenzione.


In chiusura

E' molto utile avere una comprensione di base sul funzionamento del mining di Bitcoin. Con la giusta combinazione di hardware e software, chiunque può iniziare a minare e contribuire alla sicurezza della rete Bitcoin. Anche se ti rendi conto che il mining non fa per te, potresti comunque contribuire eseguendo un nodo Bitcoin.

L'investimento iniziale per un mining redditizio è molto elevato e inoltre vi sono molti rischi. I tuoi rendimenti dipenderanno anche dalle condizioni del mercato e da fattori esterni come i prezzi dell'energia e i miglioramenti dell'hardware utilizzato. Assicurati di fare le dovute ricerche prima di spendere soldi per un mining rig.