Home
Glossario
Liquid Staking

Liquid Staking

Intermedio

Cos'è il Liquid Staking?

Il liquid staking si riferisce alla tokenizzazione degli asset in staking. È un processo rivoluzionario associato principalmente alle reti Proof of Stake (PoS). Nello staking tradizionale, gli utenti bloccano i loro asset crypto per supportare la sicurezza e il funzionamento di una blockchain. Il liquid staking porta questo concetto a un livello superiore, consentendo agli utenti di tokenizzare i propri asset in staking, creando un approccio più flessibile e dinamico alla partecipazione agli ecosistemi di staking.

Il processo di staking

Lo staking, nella sua forma convenzionale, prevede che gli utenti blocchino le loro criptovalute, comunemente Ethereum o altri token basati sulla PoS, per convalidare le transazioni e mantenere l'integrità della blockchain. Questo processo comporta un compromesso, poiché gli asset in staking sono tipicamente illiquidi durante il periodo di staking.

L'emergere del Liquid Staking

Il liquid staking risolve il problema della liquidità associato allo staking tradizionale. Introduce un meccanismo in cui gli utenti ricevono dei liquid staking token (LST) in cambio dei loro asset in staking. Questi LST rappresentano sia l'importo in staking che le corrispondenti ricompense di staking. A differenza dello staking tradizionale, gli utenti possono fare trading liberamente, utilizzare applicazioni di finanza decentralizzata (DeFi) o sfruttare come collaterale i loro LST senza attendere la conclusione del periodo di staking.

EigenLayer: un protocollo di restaking decentralizzato

In prima linea nell'innovazione relativa al liquid staking c'è EigenLayer, un protocollo di restaking decentralizzato costruito sulla rete Ethereum. EigenLayer funge da ponte tra Ethereum e le altre reti blockchain, consentendo agli utenti di mettere in staking e fare restaking dei propri asset facilmente. Il protocollo introduce un nuovo approccio al panorama dello staking, offrendo agli utenti una maggiore flessibilità e accessibilità.

Liquid Restaking

Il liquid restaking introduce un ulteriore livello di funzionalità. In questo processo, gli utenti depositano i loro liquid staking token (LST) negli smart contract di EigenLayer, ricevendo in cambio dei liquid restaking token (LRT). Gli LRT racchiudono non solo i token in staking e le ricompense di staking, ma anche le ricompense di restaking guadagnate partecipando attivamente alle operazioni di EigenLayer.

Liquid Staking vs Liquid Restaking

Sebbene sia liquid staking che liquid restaking condividano elementi comuni, si distinguono per aspetti cruciali. Il liquid staking prevede principalmente la tokenizzazione degli asset in staking, consentendo liquidità e flessibilità senza attendere la fine del periodo di staking. Invece, il liquid restaking sviluppa il concetto incorporando le ricompense sia dallo staking di Ethereum che dalle operazioni di EigenLayer, offrendo potenzialmente agli utenti un ulteriore livello di profitto.

Conclusione

Il liquid staking sta cambiando il modo in cui gli utenti interagiscono con le reti blockchain. L'introduzione di EigenLayer e del liquid restaking aggiunge profondità e funzionalità a questo approccio innovativo che consente agli utenti di partecipare attivamente agli ecosistemi di staking godendo dei vantaggi di una maggiore liquidità.