Cosa sono le Stablecoin?

Condividi
Copied to clipboard!
Cosa sono le Stablecoin?

Contenuti


Cosa sono le stablecoin?

Le stablecoin sono asset digitali progettati per simulare il valore delle valute fiat come il dollaro o l'euro. Consentono agli utenti di trasferire valore in tutto il mondo in modo economico e veloce, mantenendo allo stesso tempo la stabilità dei prezzi.

Le criptovalute come Bitcoin e Ethereum sono famose per la loro volatilità rispetto alle fiat. E' una caratteristica prevedibile, considerando che la tecnologia blockchain è ancora molto giovane e i mercati delle criptovalute sono relativamente piccoli. Il fatto che il valore di una criptovaluta non sia ancorato a nessun asset è interessante da una prospettiva di mercato libero, ma può essere complicato per quanto riguarda l'usabilità. 

Come mezzo di scambio, le criptovalute sono eccellenti da un punto di vista tecnologico. Tuttavia, le fluttuazioni nel loro valore le hanno rese investimenti ad alto rischio, e soluzioni non esattamente ideali per effettuare pagamenti. Nel momento in cui una transazione viene regolata, le monete potrebbero valere molto di più rispetto a quando sono state inviate.

Le stablecoin non hanno questo problema. Questi asset vedono movimenti di prezzo trascurabili e tracciano strettamente il valore dell'asset o della moneta fiat sottostante che simulano. Per questo motivo, sono considerati beni rifugio in mezzo ai mercati volatili.

Ci sono diversi modi in cui una stablecoin può mantenere la sua stabilità. In questo articolo, andremo a discutere alcuni dei meccanismi impiegati, i loro vantaggi e i loro limiti.


Come funzionano le stablecoin?

Ci sono diverse categorie di stablecoin, ciascuna con un metodo diverso per quanto riguarda l'ancoraggio delle sue unità. Di seguito riportiamo le tipologie di stablecoin più comuni.


Stablecoin garantite da fiat

Il tipo di stablecoin più diffuso è direttamente garnatito da moneta fiat con un rapporto di 1:1. Chiamiamo questa categoria stablecoin collateralizzate a fiat. Un emittente centrale (o banca) possiede una somma di moneta fiat nelle sue riserve ed emette una somma di token proporzionata. 

Per esempio, l'emittente potrebbe possedere un milione di dollari, e distribuire un milione di token del valore di un dollaro ciascuno. Gli utenti possono scambiare liberamente questi token come farebbero con qualsiasi altra criptovaluta, e in qualsiasi momento, possono riscattarli per il loro equivalente in USD.

E' evidente che questo tipo di stablecoin presenta un alto livello di rischio della controparte che non può essere mitigato: in fondo, l'utente deve fidarsi dell'emittente. Non c'è modo di determinare con certezza se l'emittente possiede i fondi nelle sue riserve. Nel migliore dei casi, la compagnia emittente può cercare di essere il più trasparente possibile per quanto riguarda la pubblicazione di audit, ma il sistema è ben lontano dall'essere trustless.

Binance offre due stablecoin garantite da fiat – BUSD, ancorato al dollaro statunitense, e BGBP, che traccia la sterlina inglese.





Vuoi iniziare con le stablecoin? Compra BUSD su Binance!



Stablecoin garantite da crypto

Le stablecoin garantite da crypto rispecchiano le loro controparti garantite da fiat, con una differenza centrale: vengono usate criptovalute come collaterale. Inoltre, dato che le criptovalute sono digitali, sono gli smart contract a gestire l'emissione di unità. 

Le stablecoin garantite da crypto riducono al minimo la fiducia necessaria, ma va sottolineato che la loro politica monetaria viene determinata attraverso voti nel contesto dei loro sistemi di governance. Questo significa che non stai dando fiducia a un singolo emittente, bensì confidi nel fatto che tutti i partecipanti al network agiranno sempre nei migliori interessi degli utenti.

Per ottenere questo tipo di stablecoin, gli utenti bloccano le proprie criptovalute in un contratto, il quale emette di conseguenza i token. In seguito, per recuperare il collaterale, depositano le stablecoin nello stesso contratto (insieme agli eventuali interessi). 

I meccanismi specifici che regolano l'ancoraggio variano in base ai design di ciascun sistema. In generale, un mix di teoria dei giochi e algoritmi on-chain incentivano i partecipanti a mantenere il prezzo stabile.


Stablecoin algoritmiche

Le stablecoin algoritmiche non sono garantite da fiat o da criptovalute. Invece, il loro ancoraggio è realizzato interamente attraverso algoritmi e smart contract che gestiscono la fornitura dei token emessi. Funzionalmente, la loro politica monetaria rispecchia quella usata dalle banche centrali per gestire le valute nazionali. 

Essenzialmente, un sistema di stablecoin algoritmica ridurrà la fornitura del token se il prezzo scende al di sotto della valuta fiat che sta tracciando. Se il prezzo sorpassa il valore della valuta fiat, nuovi token vengono messi in circolazione per ridurre il valore della stablecoin.

Potresti sentire il termine stablecoin non collateralizzate associato a questa categoria, ma non è corretto a livello tecnico, in quanto sono effettivamente collateralizzate – seppure non nello stesso modo delle due tipologie precedenti. Nel caso di un evento black swan, le stablecoin algoritmiche potrebbero avere qualche tipo di pool collaterale per gestire movimenti di mercato particolarmente volatili.


Casi d'uso delle stablecoin

Le stablecoin collateralizzate sono di gran lunga le più comuni sul mercato. Esempi di queste monete includono USD Tether (USDT), True USD (TUSD), Paxos Standard (PAX), USD Coin (USDC), e Binance USD (BUSD). Tuttavia, ci sono anche stablecoin delle altre due categorie menzionate attualmente disponibili sul mercato. Bitshares USD e DAI sono monete collateralizzate a crypto, mentre Carbon e (l'ormai defunta) Basis sono esempi di versioni algoritmiche.

Questa lista non è certamente esaustiva. Il mercato per le valute digitali stabili è ampio, come dimostra la proliferazione di centinaia di progetti stablecoin.

Per un'esplorazione approfondita delle stablecoin, dai un'occhiata al report di Binance Research: L'Evoluzione delle Stablecoin.


Pro e contro delle stablecoin

Il vantaggio principale delle stablecoin è il loro potenziale per fornire un mezzo di scambio che complementa le criptovalute. A causa agli alti livelli di volatilità, le criptovalute non sono ancora riuscite a raggiungere un utilizzo diffuso in applicazioni quotidiane come l'elaborazione di pagamenti. Offrendo livelli più elevati di prevedibilità e stabilità, queste valute stabilizzate risolvono tale problema.

Agendo da salvaguardia contro la volatilità, le stablecoin potrebbero anche riuscire a giocare un ruolo importante nell'integrare le criptovalute con i mercati finanziari tradizionali. Allo stato attuale, questi due mercati esistono come ecosistemi separati con pochissime interazioni. Avendo a disposizione una forma di valuta digitale più stabile, è probabile che le criptovaluta vedranno un maggiore utilizzo nei mercati dei prestiti e dei crediti, finora dominati esclusivamente da monete fiat governative.

Oltre alla loro utilità nelle transazioni finanziarie, le stablecoin possono essere usate da trader e investitori come copertura per i loro portafogli. Allocare una certa percentuale di un portafoglio a monete stabilizzate è un metodo efficace per ridurre il rischio complessivo. Allo stesso tempo, mantenere una riserva di valore che può essere usata per comprare altre criptovalute quando i prezzi scendono può essere una valida strategia. Inoltre, queste monete possono essere usare per “bloccare” i guadagni realizzati quando i prezzi salgono, senza dover prelevare. 

Nonostante il loro potenziale per sostenere l'adozione diffusa delle criptovalute, le stablecoin hanno comunque alcune limitazioni. Le varianti collateralizzate a fiat sono meno decentralizzate rispetto alle criptovalute ordinarie, in quanto è necessaria un'entità centrale per mantenere gli asset di supporto. Per quanto riguarda le monete collateralizzate a crypto e non collateralizzate, gli utenti devono fidarsi della comunità generale (e del codice sorgente) per garantire la longevità dei sistemi. Stiamo parlando di tecnologie ancora nuove, quindi richiederanno un po' di tempo per maturare.


In chiusura

Nonostante alcuni svantaggi, le stablecoin sono una componente fondamentale dei mercati delle criptovalute. Attraverso una varietà di meccanismi, queste valute digitali possono rimanere più o meno stabili a determinati prezzi. Questo permette di usarle in modo affidabile non solo come mezzo di scambio, ma anche come bene rifugio per trader e investitore. 

Anche se progettate inizialmente per fornire ai trader uno strumento efficace per gestire il rischio, è chiaro che le applicazioni delle stablecoin si estendono ben oltre il trading. Sono un potente strumento che potrebbe rinforzare lo spazio delle crypto nel suo complesso, ricoprendo casi d'uso in cui le alternative volatili non sono ideali. 

Loading