7 Errori Comuni nell'Analisi Tecnica (TA)

Condividi
Copied to clipboard!
7 Errori Comuni nell'Analisi Tecnica (TA)

Contenuti


Introduzione

L'analisi tecnica (TA) è uno dei modi più utilizzati per analizzare i mercati finanziari. La TA può essere applicata essenzialmente a qualsiasi mercato finanziario, che si tratti di azioni, forex, orocriptovalute.

Anche se i concetti di base dell'analisi tecnica sono relativamente semplici da comprendere, è un'arte difficile da padroneggiare. Quando stai imparando una nuova abilità, è naturale fare errori. Questo può essere particolarmente dannoso quando si tratta di trading o investimenti. Se non fai attenzione e non impari dai tuoi errori, rischi di perdere una porzione significativa del tuo capitale. Imparare dai tuoi errori è utile, ma evitarli il più possibile è ancora meglio. 

Questo articolo ti introdurrà ad alcuni degli errori più comuni nell'analisi tecnica. Se sei un principiante nel trading, perché non leggere prima le basi dell'analisi tecnica? Dai un'occhiata ai nostri articoli Cos'è l'Analisi Tecnica?5 Indicatori Essenziali Usati nell'Analisi Tecnica.

Quindi, quali sono gli errori più comuni che i principianti fanno nel trading con analisi tecnica?


1. Non tagliare le perdite

Iniziamo con una citazione dal trader di commodity Ed Seykota:

"Gli elementi di un buon trading sono: (1) tagliare le perdite,(2) tagliare le perdite, (3) tagliare le perdite. Se segui queste tre regole potresti avere una possibilità.”

Questo sembra un passaggio semplice, ma è sempre bene sottolinearne l'importanza. Quando si tratta di trading e investimenti, proteggere il tuo capitale dovrebbe essere sempre la priorità numero uno. 

I primi passi nel trading possono essere scoraggianti. Un approccio solido da considerare agli inizi è il seguente: il primo passo non è vincere, è non perdere. Per questo può essere utile iniziare con posizioni più piccole, oppure non rischiare fondi reali. Binance Futures, per esempio, ha un testnet in cui puoi testare le tue strategie prima di rischiare i tuoi fondi. In questo modo, puoi proteggere il tuo capitale e rischiarlo solo quando stai producendo buoni risultati in modo consistente.

Impostare uno stop-loss è semplice e ragionevole. Le tue operazioni dovrebbero avere un punto di invalidazione, dove “ingoi il rospo” e accetti che la tua idea era sbagliata. Se non applichi questa mentalità al trading, è probabile che non avrai molto successo nel lungo termine. Basta una sola operazione andata male per fare seri danni al tuo portafoglio, e potresti trovarti in mano una losing bag, sperando che il mercato si riprenda.


2. Overtrading

Per un trader attivo, è un errore comune credere di dover essere sempre in un'operazione. Il trading comporta molta analisi e molta paziente attesa! Con alcune strategie di trading, potresti dover aspettare a lungo per ottenere un segnale affidabile ed aprire una posizione. Alcuni trader aprono meno di tre posizioni all'anno  e producono comunque rendimenti eccellenti.

Come dice questa citazione del trader Jesse Livermore, uno dei pionieri del day trading:

“I soldi si fanno aspettando, non facendo trading.”

Cerca di non entrare in una posizione per il gusto di farlo. Non devi sempre essere in un'operazione. Infatti, in certe condizioni di mercato, è più redditizio fare niente e aspettare che si presenti un'opportunità. In questo modo, preservi il tuo capitale e sei pronto a impiegarlo quando le buone opportunità di trading si presentano di nuovo. E' importante ricordarsi che le opportunità tornano sempre, devi solo aspettarle.

Un errore di trading simile è un'enfasi eccessiva sugli intervalli di tempo inferiori. L'analisi eseguita su intervalli superiori sarà generalmente più affidabile rispetto all'analisi fatta su intervalli inferiori. Quest'ultima produrrà molto rumore di mercato e potrebbe tentarti a entrare in posizioni troppo spesso. Anche se ci sono molti scalper e trader a breve termine di successo, il trading in intervalli inferiori presenta un rapporto di rischio/ricompensa pessimo. Essendo una strategia di trading rischiosa, non è di certo consigliato per i principianti.


3. Revenge trading

E' piuttosto comune vedere trader che cercano di recuperare immediatamente una perdita sostanziale. Questo viene definito revenge trading. Non importa se vuoi essere un analista tecnico, un day trader o un swing trader – evitare le decisioni emotive è fondamentale.

E' facile restare calmo quando le cose vanno bene, o quando fai dei piccoli errori. Ma riesci a stare calmo quando le cose vanno completamente storte? Riesci a seguire il tuo piano di trading, anche quando tutti gli altri sono nel panico?

Nota la parola “analisi” in analisi tecnica. Naturalmente, questo implica un approccio analitico  ai mercati, giusto? Quindi, perché dovresti fare decisioni emotive e avventate in un tale inquadramento? Se vuoi essere tra i migliori trader, devi riuscire a stare calmo anche dopo gli errori più grandi. Evita le decisioni emotive, e concentrati sul mantenere una mentalità logica e analitica.

Fare trading subito dopo aver sofferto una grande perdita tende a generare ulteriori perdite. Per questo motivo, alcuni trader decidono di non fare trading per un periodo di tempo in seguito a una grande perdita. In questo modo, possono ripartire da zero e tornare al trading con una mente lucida.



Vuoi iniziare con le criptovalute? Compra Bitcoin su Binance!



4. Essere troppo testardo per cambiare idea

Se vuoi diventare un trader di successo, non aver paura di cambiare idea. Più volte. Le condizioni di mercato possono cambiare rapidamente, e una cosa è certa. Continueranno a cambiare. Il tuo lavoro come trader è quello di riconoscere questi cambiamenti e adattarti a loro. Una strategia che funziona molto bene in uno specifico contesto di mercato potrebbe non funzionare affatto in un altro.

Leggiamo cosa ha da dire il leggendario trader Paul Tudor Jones sulle sue posizioni:

"Ogni giorno penso che ogni mia posizione sia sbagliata.”

E' utile cercare di prendere la parte avversaria dei tuoi argomenti per individuare le loro potenziali debolezze. In questo modo, le tue tesi (e decisioni) di investimento possono essere più comprensive.

Questo ci porta a un altro punto: le distorsioni cognitive. Le distorsioni, o bias, possono influenzare pesantemente il tuo processo decisionale, offuscare il tuo giudizio e limitare la gamma di possibilità che sei in grado di considerare. Assicurati di almeno comprendere le distorsioni cognitive che potrebbero influire sui tuoi piani di trading, per poterne mitigare le conseguenze in modo più efficace.


5. Ignorare condizioni di mercato estreme

Ci sono momenti in cui le qualità predittive della TA diventano meno affidabili. Questi possono essere eventi black swan o altri tipi di condizioni di mercato estreme spinte fortemente dall'emozione e dalla psicologia di massa. In ultima analisi, i mercati sono guidati dalla domanda e dall'offerta, e possono verificarsi periodi in cui sono estremamente squilibrati verso una delle parti.

Prendiamo come esempio l'Indice di Forza Relativa (RSI), un indicatore di impulso. In genere, se la lettura è inferiore a 30, l'asset analizzato può essere considerato ipervenduto. Questo significa che abbiamo un segnale di trading immediato quando l'RSI scende sotto i 30? Assolutamente no! Significa soltanto che l'impulso del mercato è attualmente dettato dal lato dei venditori. In altre parole, indica solo che i venditori sono più forti dei compratori.

L'RSI può raggiungere livelli estremi durante condizioni di mercato straordinarie. Potrebbe persino arrivare a cifre singole – vicino al valore più basso possibile (zero). Anche una lettura di ipervenduto estremo potrebbe non significare che un'inversione è imminente. 


Prendere decisioni alla cieca basandosi su strumenti tecnici che raggiungono valori estremi può farti perdere un sacco di soldi. Questo vale in particolare durante eventi black swan quando i movimenti del prezzo possono essere incredibilmente difficili da analizzare. Durante periodi di questo tipo, i mercati possono continuare verso una direzione o l'altra, e nessuno strumento analitico riuscirà a fermarli. Per questo motivo è sempre importante considerare anche altri fattori, e non fare affidamento su un unico strumento.


6. Dimenticarsi che la TA è un gioco di probabilità

L'analisi tecnica non si occupa di assoluti. Si occupa di probabilità. Questo significa che qualunque sia l'approccio tecnico su cui stai basando le tue strategie, non c'è mai la garanzia che il mercato si comporti come ti aspetti. Forse la tua analisi suggerisce una probabilità molto alta che il mercato si muova verso l'alto o verso il basso, ma non è comunque una certezza.

Devi prendere questo fattore in considerazione quando imposti le tue strategie di trading. Non importa quanta esperienza hai, non è mai una buona idea pensare che il mercato seguirà la tua analisi. Se lo fai, tenderai ad aprire posizioni troppo grandi e scommettere troppo su un esito, rischiando una grande perdita finanziaria.


7. Seguire ciecamente altri trader

Migliorare costantemente le tue abilità è essenziale per padroneggiare qualsiasi competenza. Questo è particolarmente valido quando si tratta di fare trading nei mercati finanziari. Infatti, le condizioni di mercato in continua evoluzione lo rendono una necessità. Uno dei modi migliori per imparare è seguire analisti tecnici e trader esperti.

Tuttavia, se vuoi diventare bravo in modo consistente, devi anche trovare i tuoi punti di forza e costruire su di essi. Possiamo chiamarli il tuo vantaggio, l'elemento che ti rende diverso dagli altri come trader.

Se leggi molte interviste con trader di successo, noterai sicuramente che hanno strategie molto diverse. Infatti, una strategia che funziona perfettamente per un trader potrebbe essere considerata del tutto irrealizzabile da un altro. Ci sono infiniti modi per trarre profitto dai mercati. Devi solo trovare quello più adatto alla tua personalità e al tuo stile di trading.

Entrare in una posizione basandosi sull'analisi di qualcun altro potrebbe funzionare alcune volte. Tuttavia, se segui alla cieca altri trader senza comprendere il contesto sottostante, senza dubbio non funzionerà nel lungo termine. Questo, ovviamente, non significa che non dovresti seguire e imparare da altri. La cosa importante è se concordi con l'idea e se si inserisce nel tuo sistema di trading. Non dovresti seguire altri trader alla cieca, anche se sono esperti e stimati.


In chiusura

Abbiamo descritto alcuni degli errori più fondamentali che dovresti evitare quando utilizzi l'analisi tecnica. Ricorda, il trading non è facile, ed è in genere più fattibile affrontarlo con una mentalità a più lungo termine.

Diventare bravo in modo consistente nel trading è un processo che richiede tempo. Richiede molta pratica nel perfezionare le tue strategie di trading e nell'imparare come formulare le tue idee di trading. In questo modo, puoi trovare i tuoi punti di forza, identificare le tue debolezze e avere il controllo sulle tue decisioni di investimento e di trading.

Se vuoi saperne di più sull'analisi dei grafici, dai un'occhiata a 12 Pattern di Candele Famosi Usati nell'Analisi Tecnica.

Loading