Le 7 principali tecnologie che alimentano il metaverse
Indice
Introduzione
Cos'è il metaverse?
Gli ultimi sviluppi in tema metaverse
Le tecnologie chiave del metaverse
Blockchain e crypto
Realtà aumentata (AR) e realtà virtuale (VR)
Intelligenza artificiale (AI)
Ricostruzione 3D
Internet of things (IoT)
Sfide del Metaverse
In chiusura
Le 7 principali tecnologie che alimentano il metaverse
HomeArticoli
Le 7 principali tecnologie che alimentano il metaverse

Le 7 principali tecnologie che alimentano il metaverse

Principiante
Published Dec 22, 2021Updated Feb 15, 2022
8m

TL;DR

Il metaverse è un concetto di un mondo digitale 3D. Consiste in spazi virtuali che puoi esplorare usando un avatar creato da te. Nel metaverse, puoi giocare, fare shopping, incontrare gli amici in una bar virtuale, lavorare con i tuoi colleghi in un ufficio virtuale e molto altro ancora. Alcuni giochi e strumenti di socializzazione sul lavoro hanno già implementato nei loro ecosistemi alcuni elementi legati al metaverse.

Progetti crypto come Decentraland e The Sandbox hanno già un loro mondo digitale attivo e funzionante. Tuttavia, il concetto di metaverse è relativamente nuovo, quindi la maggior parte delle sue funzionalità è ancora in fase di sviluppo. Anche aziende come Facebook (ora Meta), Microsoft e Nvidia hanno iniziato a creare le loro versioni del metaverse.

Per offrire un'esperienza immersiva, le compagnie tech incorporano tecnologie all'avanguardia per alimentare lo sviluppo di un mondo in 3D. Tali tecnologie includono la blockchain, la realtà aumentata (AR) e quella virtuale (VR), la ricostruzione 3D, l'intelligenza artificiale (AI) e l'Internet of Things (IoT).


Introduzione

L'idea del metaverse è nata con Neal Stephenson nel 1992. Il suo romanzo di fantascienza Snow Crash racconta un mondo online in cui le persone possono usare avatar digitali per esplorare e fuggire dal mondo reale. Decenni dopo, le grandi aziende tech hanno iniziato a costruire le proprie versioni del metaverse. Cos'è il metaverse e come si stanno avvicinando le grandi aziende dal punto di vista tecnologico?


Cos'è il metaverse?

Il metaverse è l'idea di un mondo online digitale in 3D con terre e oggetti virtuali. Immagina un mondo in cui puoi lavorare da remoto, visitare musei virtuali per vedere le ultime opere d'arte o prendere parte ai concerti virtuali delle tue rock band preferite, il tutto comodamente da casa tua.

Axie Infinity, The Sandbox, Decentraland hanno già incorporato alcuni aspetti del metaverse per portare nei mondi online, vari elementi della nostra vita. Tuttavia, il metaverse è ancora in fase di sviluppo. Nessuno sa ancora, se ci sarà un solo grande metaverse o vari mondi tra cui potrai spostarti. 

Man mano che l'idea continua a svilupparsi, si prevede che il metaverse si espanderà al di fuori dei videogiochi e delle piattaforme social. Il lavoro a distanza, la governance decentralizzata e l'identità digitale sono solo alcune delle potenziali funzionalità che il metaverse potrà supportare. Il tutto potrebbe anche diventare più multidimensionale tramite l'utilizzo di visori e occhiali VR, in modo che gli utenti possano camminare fisicamente per esplorare questi spazi in 3D.


Gli ultimi sviluppi in tema metaverse

A ottobre 2021, Facebook ha cambiato il suo nome in Meta, e il metaverse è diventato il nuovo trend del momento. In relazione al suo rebranding, il gigante dei social media ha investito risorse in una nuova divisione chiamata Reality Labs, con una previsione di spesa di almeno 10 miliardi di dollari per il 2021. L'idea è quella di sviluppare contenuti legati al metaverse, software, così come visori AR e VR, dal momento che il CEO dell'azienda, Mark Zuckerberg, ritiene che in futuro tali strumenti diventeranno diffusi come gli smartphone.

Il COVID-19 ha anche accelerato l'interesse verso lo sviluppo del metaverse. C'è una domanda sempre maggiore di nuovi modi interattivi per connettersi con gli altri, dato che sempre più persone hanno iniziato a lavorare da remoto. Sono in aumento gli spazi virtuali 3D che consentono ai colleghi di partecipare alle riunioni, aggiornarsi e collaborare tra loro. Un esempio è proprio Microsoft Mesh, rilasciato nel novembre 2021. È dotato di spazi coinvolgenti in cui gli utenti possono socializzare e collaborare utilizzando i loro avatar, rendendo le riunioni di team a distanza più coinvolgenti e divertenti.

Anche alcuni giochi online si stanno avvicinando al metaverse. Il gioco mobile AR di nome Pokémon Go è stato tra i primi a sfruttare tale concetto, consentendo ai giocatori di catturare Pokémon virtuali nel mondo reale, utilizzando un'app per smartphone. Fortnite, un altro gioco molto popolare, ha rilasciato diverse funzionalità all'interno del suo mondo digitale, tra cui l'organizzazione di eventi legati a brand e di concerti. 

Oltre ai social media e alle piattaforme di gioco, aziende tech come Nvidia hanno creato nuove opportunità nei mondi virtuali. Nvidia Omniverse è una piattaforma aperta progettata per collegare spazi 3D in un universo condiviso, così da facilitare la collaborazione virtuale tra ingegneri, designer e creator. Attualmente viene utilizzato in diversi settori. Ad esempio, BMW Group utilizza Omniverse per ridurre i tempi di produzione e migliorare la qualità dei prodotti grazie alla produzione intelligente (smart manufacturing).


Le tecnologie chiave del metaverse

Per rendere più coinvolgente l'esperienza del metaverse, le aziende utilizzano tecnologie all'avanguardia come la blockchain, la realtà aumentata (AR) e quella virtuale (VR), la ricostruzione 3D, l'intelligenza artificiale (AI) e l'Internet of things (IoT) per alimentare il proprio mondo in 3D.


Blockchain e crypto

La tecnologia blockchain offre una soluzione decentralizzata e trasparente in relazione al concetto di proprietà digitale, di collettività digitale, di trasferimento di valore, di governance, accessibilità e interoperabilità. Le criptovalute consentono agli utenti di trasferire valore mentre lavorano e socializzano in un mondo digitale 3D. 
Ad esempio, è possibile utilizzare crypto per acquistare terre virtuali su Decentraland. I giocatori possono acquistare dei lotti di terra da 16x16 metri sotto forma di token non fungibili (NFT), utilizzando MANA la criptovaluta del gioco. Con il supporto della tecnologia blockchain, la proprietà di queste terre virtuali può essere stabilita con facilità e allo stesso tempo può rimanere protetta.

In futuro le criptovalute potrebbero potenzialmente incentivare le persone a lavorare a tutti gli effetti nel metaverse. Man mano che sempre più aziende spostano online i loro uffici per il lavoro a distanza, potremmo aspettarci anche delle offerte di lavoro legate al metaverse.

Per maggiori dettagli su questi argomenti, leggi l'articolo Cos'è il Metaverse? 


Realtà aumentata (AR) e realtà virtuale (VR)

La realtà aumentata (AR) e la realtà virtuale (VR) possono portarci ad avere un'esperienza 3D coinvolgente e immersiva. Queste tecnologie rappresentano i nostri punti di accesso al mondo virtuale. Ma qual è la differenza tra AR e VR?

L'AR utilizza elementi visivi e personaggi digitali per trasformare il mondo reale. È più accessibile della realtà virtuale e può essere utilizzata su quasi tutti gli smartphone o dispositivi digitali dotati di fotocamera. Grazie alle applicazioni AR, gli utenti possono osservare delle immagini digitali interattive nell'ambiente circostante, in modo simile a quello che avviene in Pokémon GO. Quando i giocatori aprono la fotocamera sui loro telefoni, possono vedere i Pokémon nell'ambiente reale.

La realtà virtuale funziona diversamente. Proprio come il concetto di metaverse, produce un ambiente virtuale interamente generato da un computer. Gli utenti possono quindi esplorarlo utilizzando visori, guanti e sensori VR.

Il modo in cui AR e VR funzionano, mostra un concetto primordiale di metaverse. La realtà virtuale sta già creando un mondo digitale che incorpora contenuti visivi immaginari. Man mano che la sua tecnologia diventa più matura, la realtà virtuale può migliorare l'esperienza all'interno del metaverse utilizzando simulazioni fisiche che sfruttano tali apparecchiature VR. Gli utenti saranno in grado di sentire, ascoltare e interagire con persone provenienti da altre parti del mondo. Considerando l'esplosione del metaverse, possiamo aspettarci che in futuro, sempre un maggior numero di aziende investiranno nello sviluppo di apparecchiature AR e VR.


Intelligenza artificiale (AI)

Negli ultimi anni, l'intelligenza artificiale (AI) è stata ampiamente applicata nelle nostre vite: ad esempio nella pianificazione delle strategie aziendali, nel processo decisionale, nel riconoscimento facciale, nell'elaborazione più efficiente dei dati e in molto altro ancora. Più di recente, gli esperti di AI hanno studiato alcune possibilità per applicare l'AI nella creazione di metaverse coinvolgenti. 

L'intelligenza artificiale ha il potenziale per elaborare molti dati alla velocità della luce. Gli algoritmi di intelligenza artificiale combinati con le tecniche di apprendimento automatico, possono portare ad imparare dalle iterazioni precedenti, tenendo conto dei dati storici, così da ottenere intuizioni e risultati unici. 

All'interno del metaverse, l'AI può essere applicata in diversi modi ai personaggi non multigiocatore (NPC). Gli NPC esistono in quasi tutti i giochi; fanno parte dell'ambiente di gioco progettato per reagire e rispondere alle azioni dei giocatori. Con le capacità di elaborazione dell'intelligenza artificiale, gli NPC possono essere posizionati negli spazi 3D per creare conversazioni realistiche con gli utenti o per eseguire altre attività specifiche. A differenza di un utente umano, un NPC AI può funzionare da solo ed essere utilizzato contemporaneamente da milioni di giocatori. Può funzionare anche in diverse lingue.

Un'altra potenziale applicazione dell'AI è la creazione di avatar nel metaverse. I motori AI possono essere utilizzati per analizzare immagini 2D o scansioni in 3D, così da generare avatar più realistici. Per rendere il processo più dinamico, l'AI può essere utilizzata anche per creare diverse espressioni facciali, acconciature, vestiti e caratteristiche, così da migliorare gli esseri umani digitali che creiamo.


Ricostruzione 3D

Sebbene questa non sia una nuova tecnologia, l'uso della ricostruzione 3D è aumentato durante la pandemia, soprattutto nel settore immobiliare, poiché le restrizioni hanno impedito ai potenziali acquirenti di visitare di persona le proprietà. Pertanto, alcune agenzie hanno adottato la ricostruzione 3D per creare tour virtuali delle proprietà. Proprio come nel metaverse che abbiamo in mente, gli acquirenti potrebbero, in qualsiasi momento, visitare delle nuove case e decidere se acquistarle, senza averci nemmeno messo piede dentro.

Una delle sfide del metaverse è quella di creare un ambiente digitale che sembri sempre più vicino al nostro mondo reale. Con l'aiuto della ricostruzione 3D, si possono creare spazi realistici e dall'aspetto naturale. Attraverso speciali telecamere 3D, possiamo portare il nostro mondo online, elaborando in maniera realistica modelli di edifici, luoghi fisici e oggetti. I dati spaziali in 3D e la fotografia 4K HD vengono quindi passati su dei computer per elaborare e generare una replica virtuale all'interno del metaverse, che gli utenti possono provare. Queste repliche virtuali, degli oggetti del mondo fisico, possono essere definite dei gemelli digitali.


Internet of things (IoT)

Il concetto di Internet of things (IoT) è stato introdotto per la prima volta nel 1999. In parole povere, l'IoT è un sistema che prende qualsiasi cosa del nostro mondo fisico e la collega a Internet tramite sensori e dispositivi vari. Dopo la connessione a Internet, questi dispositivi avranno un identificatore univoco e la possibilità di inviare o ricevere informazioni automaticamente. Oggi, l'IoT collega termostati, altoparlanti attivati con la voce, dispositivi medici e molto altro ancora, ad una vasta gamma di dati.

Una delle applicazioni dell'IoT all'interno del metaverse, è quella di raccogliere e fornire dati dal mondo fisico. Questo aumenterebbe l'accuratezza delle rappresentazioni digitali. Ad esempio, i feed dei dati IoT potrebbero cambiare il funzionamento di determinati oggetti del metaverse, in base al tempo corrente o ad altre condizioni. 

L'implementazione dell'IoT può collegare facilmente il mondo 3D a un gran numero di dispositivi del mondo reale. Ciò consente la creazione di simulazioni in tempo reale all'interno del metaverse. Per ottimizzare ulteriormente l'ambiente del metaverse, l'IoT potrebbe utilizzare anche l'AI e il machine learning per gestire i dati raccolti.


Sfide del Metaverse

Il metaverse è ancora nelle sue prime fasi di sviluppo. Alcune importanti sfide includono l'autenticazione dell'identità e il controllo della privacy. Spesso nel mondo reale, non è difficile identificare qualcuno. Tuttavia, man mano che le persone creano la loro identità nel mondo digitale, tramite i loro avatar, sarà difficile dire o dimostrare chi è realmente l'altra persona. Ad esempio, degli attori malintenzionati o persino dei bot potrebbero entrare nel metaverse fingendo di essere qualcun altro. Potrebbero quindi sfruttare tutto questo, per danneggiare la reputazione dell'utente impersonato o per truffare altri utenti.

Un'altra sfida è la privacy. Il metaverse sfrutta dispositivi AR e VR per offrire un'esperienza coinvolgente. Queste tecnologie utilizzano delle fotocamere e degli identificatori univoci, e potrebbero portare a una perdita indesiderata delle informazioni personali relative all'utente.


In chiusura

Mentre il metaverse è ancora in fase di sviluppo, molte aziende stanno già esplorando il suo potenziale. Nell'ecosistema crypto, progetti come Decentraland e The Sandbox sono importanti, ma anche grandi aziende come Microsoft, Nvidia e Facebook si stanno impegnando in questa direzione. Con l'avanzare delle tecnologie AR, VR e AI, vedremo probabilmente nuovi entusiasmanti sviluppi in questi mondi virtuali e senza confini.